20 Apr

BLOGFOOLK recensisce "Democratica" di Davide Campisi...

Su Blogfoolk potete leggere la recensione dell’ultimo album di Davide Campisi “Democratica” scritta da Daniele Cestellini:” “Democratica” è il nuovo album di Davide Campisi, percussionista e compositore di evidente talento. Il suono dell’album richiama, in modo più o meno indiretto, una duplice attenzio...

Vai alle News
18 Apr

"Mal di Luna" è il nuovo video dei Tarantolati di Tricarico...

Con questo magico “Mal di Luna” e lo splendido video firmato da Mimmo Greco, con la davvero straordinaria partecipazione di Domenico Fortunato, i Tarantolati di Tricarico fanno centro. Un racconto, una musica, un suono, un ritmo unico e irripetibile.  Il filo del ragno lega il loro prestigioso passato, che ha fatto la storia della musica pop...

Vai alle News
12 Apr

"Fintascienza" di Paolo Rig8 recensito da Daniela Amenta...

"Grazie al progredire della scienza della criogenesi nel 2039 fui ibernato in qualità di volontario sperimentale, per essere quindi scongelato nel 2106. Dopo un lento risveglio allucinatorio (dopo 67 anni di sonno un po' di confusione è comprensibile, immaginatevi la vescica) il mondo del futuro, del vostro futuro, mi appare più o meno c...

Vai alle News
12 Apr

ALINALab a Roma per "Il Maggio dei Libri 2018"...

In occasione dell’edizione 2018 di “Il Maggio dei Libri. Leggere fa crescere.” Marina Rivera sarà la curatrice di “AlinaLab”, una serie di incontri d’arte per conoscere Alina e le sue storie rivolti ai bambini dai 4 ai 9 anni. Gli incontri si svolgeranno a Roma (Zona Balduina) nei giorni 5-6-12-13-19-20-26-27 maggio...

Vai alle News

Altre News

Il Coro Città di Roma in concerto con il pro...

Domenica 15 aprile, alle ore 20.30, presso la Chiesa di San Paolo entro le Mura di Roma (Via Nazionale 16A) si svolgerà il concerto del Coro Città di Roma diretto da Mauro Marchetti, dal titolo “Magnificat”. Da sempre la figura della Vergine è stata al centro di interessanti aspetti artistici, visivi e musicali. Nella storia della musica sono tanti i compositori che hanno dedicato e tuttora dedicano le loro composizioni a Maria. Con questo progetto il Coro Città di Roma dà risalto a quei testi che hanno come tematica la figura di Maria - dal Magnificat al Salve Regina, le Ave Maria ed altri meno noti - attraverso l'esecuzione di brani di compositori di vari periodi storici e nazionalità con caratteristiche compositive diverse: dalla scuola rinascimentale di Palestrina, Guerrero, Marenzio e Victoria, attraverso i moderni Poulenc, Rachmaninov e Britten, fino ad arrivare al consolidato minismalismo di Arvo Part, alla ricerca armonica di Javier Busto e John Tavener e alle composizioni della nuova generazione con Bonato, Esenvalds e Da Rold.Un percorso storico-musicale di indubbio valore, dove la policoralità del rinascimento lascia spazio al severo minimalismo di Part, alle bellissime e suggestive linee melodiche di Britten, Poulenc e Rachmaninov, fino alle eleganti e sperimentali idee dei più giovani compositori.Il concerto è inserito nel calendario di Luminaria - Concerti a lume di candela. I biglietti di ingresso possono essere prenotati a questo link

Cataldo Perri - La Mia Argentina (da Bastime...

Venerdì 20 aprile alle ore 18,00 alla “Casa Argentina” di Roma (Via Veneto 7) Cataldo Perri presenterà lo spettacolo letterario musicale: “La mia Argentina (da Bastimenti a Malura)”. Lo spettacolo sarà preceduto dal saluto istituzionale di Irma Rizzuti responsabile culturale dell’Ambasciata Argentina in Roma, da una riflessione di Valerio De Nardo direttore delle biblioteche di Roma e da Eugenio Marino esperto di politiche migratorie. Cataldo Perri leggerà alcuni brevi passi del suo ultimo romanzo Malura alternati a brani cantati inediti ispirati alle pagine del libro. L’ Argentina é un tema caro a Cataldo Perri, tanto che ha dedicato l’opera di teatro e musica “Bastimenti” a suo nonno emigrato a Buenos Aires nel 1924 e mai più ritornato. L’Argentina ritorna anche nel romanzo “Malura” di Perri ambientato nel 1978 quando al potere c’era la famigerata dittatura di Videla. Cataldo Perri (voce e chitarra battente) sarà accompagnato da Paolo Innarella (sax e ciaramella) e da Enrico Gallo alle percussioni

“2106” E’ il nuovo video di Paolo RIG8...

“2106” è il video del brano di Paolo Rig8 tratto dal suo nuovo album “Fintascienza” che pubblicheremo il 9 aprile. Sulla nostra pagina facebook troverete tutte le info per vincere una copia del CD. In bocca al lupo e fate attenzione al Sistema…  

ALINA al ROMICS dal 5 all' 8 Aprile...

Dal 5 all’8 aprile Marina Rivera vi aspetta insieme ai vostri bambini al “Romics”, che si svolge alla Fiera di Roma, per farvi conoscere Alina e le sue storie, per cantare, ballare, disegnare insieme. Non mancate!

“TODO CAMBIA. Viaggio intimo con Mercedes So...

Domenica 25 marzo alle ore 12.00, nell’ambito dei Concerti del Quirinale, Maria Letizia Gorga sarà la protagonista dello spettacolo “Todo Cambia. Viaggio intimo con Mercedes Sosa”, scritto e diretto da Pino Ammendola, con Stefano De Meo al pianoforte e Pino Iodice alla chitarra.Mercedes Sosa amava farsi chiamare La Negra, perché era sempre dalla parte degli ultimi e con rara coerenza per un’artista ha usato la sua arte sempre come strumento di lotta a favore del popolo. Il suo destino era racchiuso nella sua voce ed è questa la chiave l'autore e regista Pino Ammendola ha usato per raccontare l’indimenticabile Mercedes Sosa in un suggestivo spettacolo di teatro-musica che vede in scena l'attrice e cantante Maria Letizia Gorga, accompagnata dal vivo dai musicisti Stefano De Meo al pianoforte e Pino Jodice alla chitarra. La parabola umana di una donna nata poverissima eppure dotata della ricchezza più grande: l’amore per la vita e il desiderio di battersi contro l’ingiustizia. Un percorso umano non certo facile, ma soprattutto il canto vissuto come strumento di comunicazione e di battaglia politica. Il racconto, come negli altri testi dell’autore, si lega in una partitura ininterrotta alle canzoni, inseguendo questa duplice e mai disgiunta realtà di donna e di artista. Si scoprono i segreti di un’anima tormentata che, dietro la sua inguaribile voglia di lottare per il bene degli altri, nasconde un senso profondo di solitudine e di dolore. Dolore che diventa dramma per un esilio inflitto da un regime totalitario che ha procurato alla sua patria, la martoriata Argentina, oltre 30 mila vittime e che l’ha resa testimone internazionale della silenziosa battaglia della Madri di Plaza de Mayo. Mercedes, come tutti i grandi che se ne vanno, ha lasciato un vuoto incolmabile. Ma ci ha lasciato anche un messaggio: “Todo cambia” tutto cambia, proprio quando pensiamo che nulla cambierà.