La recensione di “Wonderland” su “L’Espresso”

Categoria: Promo 07 Ottobre 2017

Eugenia Romanelli su “L’Espresso” ha recensito “Wonderland”, il nuovo album di Andrea Vettoretti: “L'album si chiama Wonderland (pubblicato da CNI) e uscirà il 13 ottobre 2017. E' il secondo di un musicista, Andrea Vettoretti, che vale la pena tenere d'occhio, se non altro per la capacità di reinventare la tradizione classica della chitarra acustica, trasformandola in qualcosa di avvenieristico, arrivando perfino a contaminazioni world e rock. Ecco perchè ospitarlo qui, artista "Borderline" per eccellenza, lui, che ha avuto il coraggio di farsi “maudit”, espressione del pensiero anticonformista e romantico del XIX secolo. Dopo gli studi musicali nelle migliori accademie come la “Normale” di Parigi ed un inizio di carriera nel mondo della musica classica come interprete, decide di cambiare rotta scrivendo la sua musica che definisce New Classical World e che segna una rottura con il mondo classico. La sua musica strumentale non è etichettabile, rimane nel sottile confine che divide nettamente il classico dal resto dei generi.
Con l’album Wonderland si rompono definitivamente i rapporti col passato di interprete classico e i suoi brani assumono sfumature che spaziano nella contemporaneità facendo dialogare Classica con Minimalismo, World e Rock. Un esperimento riuscitissimo, provare per credere. Le emozioni all'ascolto sono impatanti, dirette, potenti. Sono tre i bonus track con le percussioni compreso il nuovo arrangiamento di "Sensations", brano di successo del precedente album “Rain”. "Mi piace sperimentare - dice Vettoretti - provare nuove strade che portino, anche dopo lunghi percorsi, ad una sintesi. Della musica classica mi appassiona la profondità e la molteplicità. Di altri generi musicali invece la semplicità ed allo stesso tempo la forza di comunicazione. Nel progetto Wonderland ho dato vita ad un nuovo ed entusiasmante percorso musicale”.
La Prima Nazionale dello spettacolo è in programma per la sera del 21 Ottobre al Teatro Metropolitano Astra di San Donà di Piave (Venezia) in occasione del Festival Delle due Città. A seguire il 25 Ottobre presso la Sala Tartini del Conservatorio di Trieste, il 18 Novembre alla Jornadas Internacionales de Guitarra de Valencia in Spagna, il 24 Novembre al Festival di Wroclaw in Polonia, in primavera a Londra nel Kings Place, etc.
Il progetto è nato dalla collaborazione con Paolo Dossena (produttore di Aznavour, Dalida, Tenco, Cocciante, etc) e si ispira al mondo onirico del capolavoro di Lewis Carroll “Alice nel Paese delle meraviglie” (Alice in Wonderland). Anche per questo, l’album è arricchito dalle illustrazioni della pittrice svizzera Simona Malaguerra in collaborazione con il grafico Rossano Vettori, ispirate dalla musica e dalle foto di Thomas Conti, che ha curato l’immagine di copertina. Per una interessante preview, un video che ci trasporta subito nelle atmosfere di Wonderland, mentre su Spotify o iTunes solo dal 13 ottobre. Per gli amanti del suono caldo ed avvolgente c’è anche il vinile, oltre naturalmente al cd.

WebSite Artista Sito web