28 Lug

Summer Sale 2021...

Fino al 31 agosto nell’HI-QU Store utilizzando il codice sconto summer21hiqustore usufruirete di uno sconto immediato del 10% sul vostro carrello prodotti. Buona estate!!!...

Vai alle News
30 Giu

ALBERTO NEMO – “GARAMOND”...

Dopo “Opera 50”, “Opera 51”, “Istar” e “Icaro” prosegue la collaborazione tra Compagnia Nuove Indye e Alberto Nemo con la pubblicazione del suo nuovo album “Garamond”, il cinquantaquattresimo della sua discografia, disponibile su tutte le piattaforme digitali e nell’HI-QU Store. Claude Garamond, tipografo francese del Cinquecento, disegnò questo famoso carattere su commissione del re Francesco I. L’attenzione alle forme della scrittura ...

Vai alle News
14 Mag

La Compilation di musicultura XXXII Edizione (2021)...

Musicultura, il Festival della Canzone Popolare e d’Autore, lancia oggi la compilation XXXII edizione del concorso prodotta da CNI - Compagnie Nuove Indye. Sedici artisti in gara per altrettanti brani e sguardi sulla vita in un caleidoscopio di approcci musicali. Ecco i cantautori protagonisti dell’album e i rispettivi titoli delle canzoni: Brugnano (Napoli) - Canzoni da mangiare insieme; Elvira Caobelli (Verona) - Grazie a Dio ne son...

Vai alle News
07 Mag

ALBERTO NEMO – “OPERA 50”...

“Opera 50" è il nuovo album di Alberto Nemo, disponibile su tutte le piattaforme digitali e sull'HI-QU Store. Dopo la parabola creativa del 2020 in cui Alberto Nemo ha visitato un incredibile numero di tappe in quello che potremmo definire il suo Portolano musicale, il 2021 lo vede agire con una rinnovata energia e dirigere il suo viaggio dentro di sé. In questo tempo la sua magica navicella ha raccolto tesori ed echi che ora rendono qu...

Vai alle News

Altre News

Vito Ranucci - KTC Killing the Classics Vol. 2...

"KTC Killing The Classics Vol. 2", il nuovo album di Vito Ranucci, è disponibile su tutte le piattaforme digitali e sull'HI-QU Store. 7 Anni fa Compagnia Nuove Indye pubblicava il Volume N.1 di “KTC Killing The Classic” progetto immaginato ideato, composto ed interpretato da quel grande artista (fuori dal comune nel senso più completo del termine) che è VITO RANUCCI. Oggi dopo esibizioni e riconoscimenti internazionali rilevanti e costanti, pubblichiamo “KTC Killing The Classics Vol. 2”. Vito ci racconta una città diversa, fantascientifica, una Napoli in equilibrio tra il passato e il futuro prossimo (“Napoli Inferno & Paradiso”) con la musica che gli cammina sotto i piedi e gli vola sopra la testa. Un Sax per dare fiato ai suoi pensieri che passano con la sua musica da Puccini a Prokofiev, da Beethoven a Satie a Tchaikovsky. Vito si muove da Berlino a Roma, da Goteborg al Qatar. Lo troviamo vicino a Mario Monicelli ne “Le Rose del Deserto”, al film “Caina” “Florindo e Carlotta”. Un’avventura, un tuffo nella Musica Barocca con Renato Giordano, al docufilm pluripremiato su Anita Ekberg “Ciao Anita” di Jacques Goyard & Marco Kuveiller. Il suo Sassofono ha la magia del vento che soffia dal Nord e il caldo Cuore del Sud.

"Illudimi" è il nuovo album di Costanza...

"Illudimi" è il nuovo singolo della giovane artista livornese Costanza, tratto dal suo album di debutto "A piedi nudi". E' un pezzo scritto a seguito dell'alluvione che ha colpito Livorno a settembre 2017. Parla della perdita ingiusta di una persona cara; di speranze spezzate che fanno male al cuore, dell'illusione di ritrovarsi altrove in un altro tempo e in un altro spazio, della ricerca incessante di quei piccoli particolari che richiamano alla mente il tempo passato insieme a chi se ne è andato.  

"Evolve" è il nuovo album degli Hype!...

"Evolve" è il nuovo album degli HYPE, disponibile in formato CD Digisleeve e in tutti i Digital Store. L’Album, che contiene 7 tracce strumentali, mette in luce una sorprendente bravura tecnica ed interpretativa dei giovani componenti di questo nuovo gruppo. La realizzazione dell’album è il premio che la band si è aggiudicata nell’ambito di LAZIOSound Scouting. LAZIOSound è il programma di GenerAzioniGiovani per sostenere la produzione, promozione, distribuzione, internazionalizzazione e formazione dei giovani artisti e gruppi musicali finanziato dalla Regione Lazio con il sostegno del Ministero delle Politiche Giovanili. Gli HYPE sono una Band di Progressive Rock nata a Frosinone come trio, composta da Stefano Tozzi (17 anni, batteria) Edoardo Oren Alonzi (20 anni, chitarra) e Francesco Campagiorni (21 anni, basso) cui si è aggiunto Federico Pizzutelli (18 anni) alle tastiere. “L’album non era nemmeno nei nostri sogni fino a più di un anno fa, quando ci preparavamo per la finalissima di LAZIOSound presso il castello di Santa Severa: nessuno di noi sapeva ancora che saremmo stati proclamati vincitori” dichiara la band. EVOLVE nasce con la sinergia tra Compagnia Nuove Indye e LAZIOSound. Un disco con forti influenze rock/progressive, sette tracce strumentali, dinamiche, melodiche, con un groove portante ed un’esecuzione che sottolinea capacità compositive sorprendenti, tanto evidenti da determinare la vittoria al concorso di LAZIOSound e che ha fortemente stimolato l’interesse di Compagnia Nuove Indye a proporre e ad offrire al gruppo un contratto discografico e un ulteriore supporto alla promozione. EVOLVE inteso come evoluzione con questo concetto gli HYPE vogliono presentare la loro musica che sarà anticipata dal video “Psych me Up” sul Canale You Tube di Compagnia Nuove Indye e sui Canali di LAZIOSound.

Nuovi video del nostro canale Youtube!...

Nel canale YouTube di CNI Compagnia Nuove Indye trovate due nuovi video: SOCIALEYEZ – BEER O’CLOCK Dopo Merica, Landline e Superhero, con Beer O'Clock i due componenti dei Socialeyez si mostrano per la prima volta in video. Lo fanno in maniera ironica come ironico è lo spirito del quarto brano musicale estratto dal loro disco d'esordio: Gathering. Beer O'Clock è infatti un brano che descrive con parole e musica un'orario della giornata cruciale per tanti musicisti. Quello della birra! Anche il video del brano, diretto da Federica De Stasio, parla di questa "ora X" ma lo fa trattando l'argomento sotto forma di metafora. Ecco quindi che la birra diventa la valigia di un agente segreto che si apre con una precisione incalcolabile appena si piega il braccio dell'orologio verso nord. Il mondo continua a lottare contro se stesso con grandiosi principi e armi micidiali, ma qualcosa si ferma in quell'ora magica. Qualche ritmo si dilaga nei cunicoli di qualche base segreta. Il basso scivola sotto il terreno come il sommergibile di uno 007, i colpi di tastiera sfrecciano nell'aria e la cassa prende tutto e lo mette in trappola. In qualsiasi paese, piazza o saletta in cui si trova, il nostro eroe controlla costantemente il suo orologio: potrebbe essere Beer O'Clock! EZRA&JOSHUA – QUELLO CHE ERA GIUSTO Due galassie, due mondi opposti e lontani anni luce. Un incontro più unico che raro – prezioso, forse irripetibile. EZRA & JOSHUA parlano di vita, di quella vissuta, di quella che sarebbe potuta essere, di quella che sarà. In queste storie raccontate, reali e al tempo stesso impossibili la poesia diventa un dialogo che ha voce, silenzio e suono. L’amore e l’erotismo, l’amicizia, il ricordo, la sottile malinconia che non è mai tristezza: un dialogo prima impossibile che improvvisamente accade. Le dita di Joshua toccano il piano e raccontano storie indecifrabili che non sapremo mai leggere veramente, che vanno oltre l’uomo; Ezra continua la sua ricerca di un punto di congiunzione tra il cielo e la terra.

Renato Giordano - prossima fermata l'isola che c'è...

"Prossima Fermata L'Isola che c'è" è il nuovo romanzo di Renato Giordano, disponibile su Amazon anche in formato digitale. “A me è successo: stavo sbuffando ed arrancando sopra il mio treno su per la collina, ed il motore pur andando a tutta forza era lento e impantanato nella fanghiglia ed allora, sono saltato su di un’altra locomotiva, che andava in senso inverso, ho impresso una ulteriore accelerazione alla mia vita ed ho cominciato ad andare veloce su di un morbido, nevoso manto stradale.” Così Frederick Banting lo scopritore dell’insulina sintetizza il momento che ha cambiato la sua vita e la vita di milioni di persone affette dal Diabete in quell’estate del 1921 in cui è stata scoperto l’ormone del pancreas prodotto dalle ISOLE di Langherans!. Questo romanzo racconta La Storia di Banting, un moderno Peter Pan, di Best, Macleod e Collip che hanno condiviso con lui il premio Nobel nel 1923, di August e Marie Krogh, Nicolae Paulescu, Elisabeth, Diaghilev, Zoezler… uomini e donne con le loro debolezze ed i loro limiti ma comunque eroi; EROI-pionieri nella sperimentazione medica, o EROI nella malattia, persi tra il sogno e la speranza, alimentati con la volontà ed il cuore per far avanzare la ricerca e la sopravvivenza delle persone. Protagonisti di questa Avventura Umana, che è la GRANDE STORIA DELLA SCOPERTA DELL’INSULINA. Ma su tutti giganteggia la figura di Banting , uomo di eccessi e furori, ossessionato dalla metafora del treno della vita, combattente di entrambi le guerre mondiali, ma anche sognatore e visionario, pieno di contraddizioni ma capace di regalare al Mondo , facendosela pagare solo 1 dollaro simbolico, la licenza dell’ormone miracoloso.

Che "Romanò Simchà" (Festa Ebraica Rom) abbia inizio!...

E’ disponibile in anteprima su tutte le piattaforme digitali "Romanò Simchà - Festa Ebraica Rom", il nuovo album dei Solisti dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, Enrico Fink, Alexian Santino Spinelli e l’Alexian Group, pubblicato da CNI e "Officine della Cultura". Mondi musicali che s’incontrano, tradizioni a confronto, contaminazioni timbriche e armoniche di due culture che più volte nella storia hanno incrociato il proprio cammino e che in Romanò Simchà dialogano sul palcoscenico dando vita a nuove strutture musicali. Il mondo musicale Rom rappresentato da Alexian Santino Spinelli, dalle sue composizioni, dalla sua storia familiare, dal suo carisma e dalla sua inconfondibile fisarmonica, incontrano in questa festa ebraica rom il mondo musicale ebraico italiano veicolato da una delle sue voci principali, Enrico Fink, con il suo eclettismo musicale e la preziosa ricerca di canti capaci di raccontare la lunga storia di interazione e scambio della musica ebraica con le tradizioni popolari e colte italiane, pur mantenendo un’identità e un carattere tutto proprio. Mondi storicamente vitali che, in questa occasione, si arricchiscono degli spunti e dell’impegno civile e sociale, oltreché musicale, dell’Orchestra Multietnica di Arezzo, associazione impegnata da anni nel racconto dell’Italia delle mille culture, delle minoranze e delle differenze da valorizzare, nelle piazze, nei teatri e nelle scuole. Una festa unica, un concerto che vuole rappresentare un momento storico prezioso, in cui le barriere costruiscono ponti, la palizzate sentieri e le tavole si trasformano in luoghi di convivio e di racconto. Che Romanò Simchà abbia inizio!